Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

Sull'accompagnamento delle persone omosessuali

Immagine
L’ennesimo intervento sull’omosessualità di Papa Francesco, sempre in aereo, al ritorno dalla Georgia, ha suscitato un dibattito vivacissimo, destinato di certo a non esaurirsi rapidamente. Ciò di cui sono contento è che sia finalmente venuta a galla una questione fondamentale: l’importanza dell’accompagnamento spirituale per le persone omosessuali.

Ci sono cinque aspetti che mi preme sottolineare subito:

1. Tutti hanno bisogno di accompagnamento spirituale.


Se sei un cristiano praticante, ma non hai un accompagnatore spirituale, ahi! Ti manca il bollino di qualità. Come dicevo anche per la questione del gender, il fai da te è da bandire. Scusate la franchezza, ma se non fate un cammino di discernimento per comprendere la volontà di Dio, se non sottomettete questa ricerca alla guida di qualcuno che lo rappresenti, il rischio di uscire di strada è altissimo. Non ci salviamo da soli!

2. Lo scopo dell’accompagnamento spirituale è scoprire il progetto che Dio ha su di noi.

Luca Di Tol…

Il Papa, le guerre mondiali e il gender di Dio.

Immagine
Preferisco attenermi alle fonti che credere ai giornalisti o ai social influencer. 
Ecco il discorso di Papa Francesco al clero in Georgia(clicca qui).

Parlava di famiglia, di come costruire la pace in famiglia, poi ha fatto una divagazione. Quella "postilla" è stata fatta diventare l'argomento del suo intervento.

E così cari sposi, che volete difendere la famiglia, vi perdete il cuore di quel messaggio. Appagate la vostra sete di giustizia dicendo: "Aaaaaah! Finalmente il Papa ha parlato chiaro contro il gendeeeer!" (come se non l'avesse mai fatto), e perdete un'occasione importante di fare giustizia dentro la vostra casa, contro i nemici che si annidano tra le lenzuola, i piatti e le mensole di casa vostra.

Perché il Papa in quel messaggio voleva insegnarvi a chiedervi "Perdono!" ad essere RICONOSCENTI, e rispettosi. Vi ha insegnato (e le ha insegnate anche a me, anche se sono single) tre parole magiche: "Scusa!" "Posso?"…